Covenant of Mayors
  Newsletter trimestrale del Patto Ultime notizie  
       
 
Circa il 10% delle città firmatarie sono temporaneamente sospese fino alla presentazione dei piani d'azione
Con 2,500 Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) già presentati, soglia che sarà presto superata, l'impatto del Patto dei Sindaci non può essere sottovalutato.
 
   

Tuttavia, circa il 10% delle città firmatarie del Patto hanno incontrato difficoltà nel portare a termine il loro PAES nel tempo limite imposto, nonostante le ulteriori scadenze concesse dal Patto dei Sindaci. In linea con la clausola di rescissione dettata dal testo ufficiale del Patto dei Sindaci, l’appartenenza di questi firmatari al Patto sarà messa "in attesa" finché non avranno rispettato il loro primo impegno.

Sebbene la Commissione europea sia consapevole del clima economico sfavorevole sperimentato dagli enti locali in Europa, essa non è in grado di accettare ulteriori ritardi nella presentazione dei PAES, poiché la credibilità del Patto dei Sindaci si basa sulla capacità dei firmatari di rispettare i propri impegni.

Fortunatamente i firmatari non sono isolati nei loro sforzi: un insieme di strumenti di sostegno è stato sviluppato dal Patto dei Sindaci, tra cui diversi strumenti come l’e-learning (corsi di apprendimento online), la Guida PAES, il catalogo dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile ed esempi di eccellenza, workshop tematici e seminari online.

Regioni, province ed anche altri Coordinatori del Patto svolgono un ruolo cruciale nell’aiutare i comuni a rispettare i propri impegni. Ai piani d’azione elaborati nel quadro di una più ampia strategia regionale con la collaborazione dei coordinatori, sono concesse ulteriori scadenze più lunghe. Allo stesso modo, i progetti Energia Intelligente Europa (IEE) servono come strumenti chiave per aiutare i firmatari ad eseguire le varie fasi del processo del Patto dei Sindaci. Attraverso la sezione FAQ, i firmatari possono trovare ulteriori informazioni sulla nuova procedura on-line per inviare una richiesta di proroga (Come richiedere una proroga della scadenza per l’invio del PAES?) o prendere atto della sospensione automatica (Cosa fare nel caso il PAES non fosse stato inviato entro la scadenza?).

La procedura di sospensione automatica mira a garantire maggiore trasparenza e correttezza nei confronti degli altri Firmatari che hanno rispettato i loro impegni: lo stato di Firmatario è quindi pubblicamente disponibile con il suo profilo pubblico (selezionare "in attesa" nel filtro "status").

 
     
    >> Newsletter mensile del Patto Febbraio - Marzo 2013 << (315 visits )  
     
Siamo su:
Twitter Facebook
Covenant of Mayors
  Solamente l’Ufficio del Patto dei Sindaci è responsabile per il contenuto di questa Newsletter. Non necessariamente rispecchia l’opinione dell’Unione Europea. La Commissione Europea non è responsabile per alcun uso che può essere fatto delle informazioni qui contenute. Il Patto dei Sindaci è stato istituito con il supporto finanziario della Commissione Europea e consiste di cinque associazioni di autorità locali europee: Energy Cities, Climate Alliance, Eurocities, CEMR, and Fedarene.

Tradotto nel quadro del Progetto Leonardo LDP III - Patto Nord Barese Ofantino

Iscriviti / Cancellati dalla newsletter.
European Union  
 
Covenant of Mayors