Covenant of Mayors
  Newsletter trimestrale del Patto Ultime Notizie  
       
 
Cosa ci aspetta nel 2013?
Il Patto dei Sindaci è un’iniziativa in costante miglioramento, che adegua continuamente i suoi metodi e i suoi processi basandosi sul feedback fornito dalla sua comunità in crescita. Nel corso degli ultimi mesi, l'Ufficio del Patto dei Sindaci (CoMO) e il Centro Comune di Ricerca (CCR) della Commissione europea sono stati particolarmente attivi nel rivedere e migliorare le procedure in atto, e in particolare nel dare eco alle esigenze dei firmitari. Poiché entriamo in un nuovo anno, l’Ufficio del patto dei Sindaci condivide le sue risoluzioni per il 2013:
 
   
  • Mostrare gli indicatori di performance

L’attuale pagina web del "Patto in cifre" sarà completata con altre cifre e indicatori di performance (ad esempio il comune obiettivo delle riduzioni di CO2, il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni di CO2 attesi per il 2020 per settori chiave) per visualizzare in sintesi l’impatto dell’iniziativa Patto per intero.

  • Migliorare la piattaforma online e semplificare le procedure amministrative

L’Extranet del Patto continuerà ad essere migliorata regolarmente con più funzioni automatizzate. Ad esempio, una proroga della scadenza per l’invio del Piano d’azione per l’energia sostenibile può essere ora richiesta attraverso un apposito modulo disponibile sotto il profilo dei Firmatari e dei Coordinatori del Patto. Sono anche state definite le regole per concedere tali proroghe - per saperne di più clicca qui.

  • Garantire un processo trasparente

Le informazioni sul rispetto o meno dei propri impegni da parte dei firmatari sono disponibili pubblicamente sotto i loro singoli profili e sull’extranet del Patto. A breve sarà aggiunto un nuovo status che individuerà i firmatari che sono in ritardo nel processo e che rimangono pertanto "in attesa" temporaneamente (vedi "Firmatario in attesa – oltre la scadenza") – Verifica il loro status in ogni momento cliccando qui.

  • Semplificare la comunicazione on-line

L’Ufficio del Patto dei Sindaci cerca di migliorare continuamente l’ergonomia dell’Extranet, per facilitare il processo di presentazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) e ridurre i vincoli dei firmatari. L’obiettivo è quello di rinnovare progressivamente l’interfaccia, integrando funzioni di resoconto interattive, flessibili e facili da usare. Lo stesso modulo PAES sarà oggetto di lieve revisione. Seguiranno a breve altri miglioramenti simili.

  • Garantire un feedback più rapido – in linea, in tempo!

L’Ufficio del Patto dei Sindaci comprende l’esigenza di un processo di valutazione del Piano d’azione per l’energia sostenibile più efficiente e della fornitura di un feedback tempestivo e importante ai firmatari. Si tratta di un lavoro lungo e tedioso, ma è in corso! Tra pochi mesi il sistema eseguirà dei controlli di inserimento e di coerenza dei dati in tempo reale. L’obiettivo è quello di individuare velocemente qualsiasi errore di convalida. I primi risultati saranno presentati ai firmatari in modo facile e conciso in un "rapporto di pre-feedback", principalmente tramite notifiche ed elementi grafici. Questo li aiuterà a verificare in un attimo se il modulo PAES risponde a tutti i requisiti del Patto.

  • Rendere più facile il monitoraggio dei progressi

Il processo di informazione per monitorare l’attuazione dei PAES è viene attualmente sviluppato sia dal CoMO che dal Centro Comune di Ricerca. Questa procedura di informazione sarà agevolata da un modulo on-line (simile a quello utilizzato come parte del processo di presentazione del PAES) e accompagnata da un documento d’istruzioni completo. Un gruppo selezionato di professionisti (composto da esperti di energia attivi come i Firmatari, i Coordinatori del Patto o i Sostenitori del Patto) è stato invitato a partecipare al processo di sviluppo e assicurare che il nuovo modulo risponda al meglio alle esigenze dei firmatari. Il modulo di monitoraggio e le istruzioni dovrebbero essere pubblicate ufficialmente nella prima metà del 2013.

  • Fornire linee guida specifiche per ogni paese

Il nostro ufficio mantiene già dei contatti con un’equipe di esperti nazionali per decentralizzare ulteriormente le operazioni del servizio d’assistenza e assicurare una maggiore coerenza con i processi nazionali e regionali. Grazie al loro coinvolgimento, saranno pubblicati a breve degli opuscoli specifici per paese per Austria, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia (sia in inglese che nella lingua nazionale) per fornire una visione più dettagliata del contesto nazionale / delle politiche energetiche e per meglio promuovere gli esempi di successo, gli strumenti metodologici e le risorse finanziarie disponibili in ogni paese. Seguiranno ulteriori opuscoli grazie al contributo volontario dei Sostenitori del Patto attivi.

 
     
    >> Newsletter mensile del Patto January 2013 << (358 visits )  
     
Siamo su:
Twitter Facebook
Covenant of Mayors
  Solamente l’Ufficio del Patto dei Sindaci è responsabile per il contenuto di questa Newsletter. Non necessariamente rispecchia l’opinione dell’Unione Europea. La Commissione Europea non è responsabile per alcun uso che può essere fatto delle informazioni qui contenute. Il Patto dei Sindaci è stato istituito con il supporto finanziario della Commissione Europea e consiste di cinque associazioni di autorità locali europee: Energy Cities, Climate Alliance, Eurocities, CEMR, and Fedarene.

Tradotto nel quadro del Progetto Leonardo LDP III - Patto Nord Barese Ofantino

Iscriviti / Cancellati dalla newsletter.
European Union  
 
Covenant of Mayors