Covenant of Mayors
  Newsletter trimestrale del Patto Risultati positivi  
       
 
Glasgow diventa una delle prime smart cities del Regno Unito
Glasgow ha appena avuto in concessione la notevole quantità di 24 milioni di sterline (quasi 28 milioni di euro) dal governo britannico per diventare una delle prime città intelligenti del paese. Questo firmatario del Patto dei Sindaci è stato selezionato tra le 30 città candidate che lo scorso novembre avevano presentato i propri studi di fattibilità.
 
   

Cosa significa diventare una "smart city" del Regno Unito?

Glasgow si adopererà per offrire ai suoi cittadini una migliore qualità della vita grazie alle tecnologie dell’informazione. La città cercherà, in particolare, di migliorare i servizi quali la sicurezza, i trasporti, l’energia e la salute. Per esempio, il consiglio comunale prevede di sviluppare informazioni in tempo reale sul traffico, applicazioni per controllare la puntualità degli autobus e dei treni, per segnalare la presenza di buche o la mancanza di contenitori per i rifiuti. La smart city lotterà contro la povertà dal petrolio grazie a un nuovo processo di consegna di gas ed elettricità. Saranno monitorate le condizioni meteorologiche e i livelli di energia. L’energia verrà immagazzinata quando la domanda sarà bassa e utilizzata quando la domanda sarà più alta.

"Questo rappresenta un grande impulso alle ambizioni di Glasgow per costruire un futuro migliore per la nostra città e i nostri cittadini”, ha dichiarato l’assessore Gordon Matheson, leader del Consiglio Comunale di Glasgow.

"Creando un collegamento dal traffico pedonale e dei mezzi alla raccolta della tassa comunale e alle liste di attesa degli ospedali, possiamo garantire di essere così innovativi e smart da affrontare le continue sfide di una vità cittadina moderna e futura."

Tutti i dati raccolti nel progetto – compresi gli studi di fattibilità – saranno resi pubblici.

 
     
    >> Newsletter mensile del Patto Febbraio - Marzo 2013 << (221 visits )  
     
Siamo su:
Twitter Facebook
Covenant of Mayors
  Solamente l’Ufficio del Patto dei Sindaci è responsabile per il contenuto di questa Newsletter. Non necessariamente rispecchia l’opinione dell’Unione Europea. La Commissione Europea non è responsabile per alcun uso che può essere fatto delle informazioni qui contenute. Il Patto dei Sindaci è stato istituito con il supporto finanziario della Commissione Europea e consiste di cinque associazioni di autorità locali europee: Energy Cities, Climate Alliance, Eurocities, CEMR, and Fedarene.

Tradotto nel quadro del Progetto Leonardo LDP III - Patto Nord Barese Ofantino

Iscriviti / Cancellati dalla newsletter.
European Union  
 
Covenant of Mayors